I più venduti

Categorie

Informazioni

Produttori

Fornitori

Gifts

No gifts at this time.

CAVITAZIONE

La cavitazione ultrasonica, metodica efficace ampliamente utilizzata per contrastare la cellulite, avviene quando un liquido sottoposto adeguatamente ad ultrasuono (frequenze che vanno da 20 Khz a 10 Mhz): quando un’onda acustica passa attraverso un liquido, genera onde di espansione e onde di compressione.

Ciò determina un cambiamento di pressione locale e la successiva formazione di cavità contenenti vapore.

Quando la pressione assoluta assume un valore inferiore alla tensione di vapore del liquido si ha un violento sviluppo di vapore sotto forma di minute bollicine.

Mediante la fase di compressione ed espansione le bollicine continuano ad ingrandirsi fino a determinare la successiva implosione, con conseguente rilascio di energia d’urto che colpisce la superficie da trattare.

Il collasso delle bolle provoca uno shock capaci di intaccare le masse adipose senza danneggiare le parti più delicate.

Si è visto che la pressione che prende origina dall’implosione della bollicina di gas può raggiungere le 1000 atmosfere.

La dinamica del processo di cavitazione è molto simile a quella del processo di ebollizione.

La principale differenza tra cavitazione ed ebollizione e che nell’ebollizione, a causa dell’aumento di temperatura, il vapore sale fino a superare la pressione del liquido, creando una bolla meccanicamente stabile, perché piena di vapore alla stessa pressione del liquido circostante.

Nella cavitazione invece è la pressione del liquido a scendere improvvisamente, mentre la temperatura e la pressione di vapore restano circostanti.

Per questo motivo la bolla da cavitazione resiste solo fino che non esce dalla zona di bassa pressione idrostatica.

Fonte: "Guida all'utilizzo degli ultrasuoni" di Globus

SCOPRI TUTTI I MODELLI

Pagine correlate